amarcord.amicinellarte.it
English Version Versione in Italiano 
Visitatori: 5.244.647
Giovedì, 13 Dicembre 2018


PRIMO PIANO

SOCI

GALLERIE PERSONALI

CALENDARIO

PRESS ROOM

LINKS

LOGIN
Ricorda Login 

CERCA NEL SITO

Ricerca avanzata > 



HUMOR'S CORNER

SEGNALA UN EVENTO

IN EVIDENZA


ISCRIVITI AL SITO

COME ASSOCIARSI

*PAYPAL*

CERCO / OFFRO

PRIVACY

AGGIORNAMENTO
15 Settembre 2017





RASSEGNA STAMPA

« precsucc »

13.11.2015 - La Stampa - Riviera
Garlenda, una raccolta di fondi per difendere gli Amici nell’arte
Il sodalizio rischia di pagare 800 mila euro di risarcimento

sito ufficiale de La Stampa

GARLENDA, UNA RACCOLTA DI FONDI PER DIFENDERE GLI AMICI NELLARTE


Le modalità di partecipazione al Fondo di Solidarietà “Amici... non solo nell’arte” si trovano al link http://amarcord.amicinellarte.it/index.php?idinfo=12713

La Mostra Benefica “Esseri Solidali” è illustrata nel sito tematico www.esserisolidali.altervista.org

“Amici... non solo nell'arte” è su Facebook.
Per aiutarci, condividete la pagina con i vostri amici.
 


 

 clic per ingrandire

Una raccolta di fondi per aiutare Carmen Spigno, presidente degli Amici nell’arte di Garlenda, associazione no profit che da anni promuove la cultura, a sostenere le spese legali per un processo che la vede imputata per un incidente avvenuto nel castello Costa-Del Carretto di Garlenda (di proprietà del Comune) nel 2011. Il 20 agosto di quell’anno nel maniero era in corso la mostra collettiva «Dreams» con la partecipazione di 30 artisti.

Agostino Guarino, musicista, stava allestendo la strumentazione per un concerto che si sarebbe dovuto svolgere in serata nel parco del castello, una delle manifestazioni collaterali. Durante i lavori, però, l’artista era caduto nel «pozzo» del costruendo ascensore del castello, un cunicolo nascosto da una porta che non aveva nessun segno di pericolo. Guarino si era salvato per miracolo e si è ripreso dopo un ricovero ospedaliero e una degenza durata quasi un anno.

Come risarcimento ha chiesto 800 mila euro al Comune ma l’ente pubblico ha scaricato tutte le responsabilità sull’associazione culturale presieduta da Carmen Spigno. «Nessuno dell’amministrazione comunale ci aveva mai informato della presenza di tale insidia nel castello. E le chiavi per accedere allo stesso, in quel periodo, non erano state consegnate esclusivamente al nostro circolo. L’associazione è passata dall’essere vittima dell’incuria in cui ci sono stati concessi temporaneamente alcuni locali per la mostra ad essere ingiustamente accusata dal comune di Garlenda quale responsabile dell’increscioso evento», commenta amaramente Carmen Spigno.

Rincara la dose Alessandra Zunino Segre, capogruppo di opposizione: «Mettiamola così, quando il Comune scarica una associazione di volontariato che ha portato lustro al paese significa che si è perso il concetto di comunità».

di Stefano Pezzini
tratto da La Stampa del 13.11.2015 - Riviera - pagina 53

 


« precsucc »


versione senza grafica
versione pdf

  Spedisci ad un amico






Copyright © Pascal McLee 2000-2017. All Rights Reserved.
Amici nell Arte noprofit - C.F. 90034540097
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni