amarcord.amicinellarte.it
English Version Versione in Italiano 
Visitatori: 5.470.789
Mercoledì, 16 Ottobre 2019


PRIMO PIANO

SOCI

GALLERIE PERSONALI

CALENDARIO

PRESS ROOM

LINKS

LOGIN
Ricorda Login 

CERCA NEL SITO

Ricerca avanzata > 



HUMOR'S CORNER

SEGNALA UN EVENTO

IN EVIDENZA


ISCRIVITI AL SITO

COME ASSOCIARSI

*PAYPAL*

CERCO / OFFRO

PRIVACY

AGGIORNAMENTO
15 Settembre 2017





RASSEGNA STAMPA

« precsucc »

Cade in un pozzetto
Grave il musicista Agostino Celti
Agostino Celti è caduto nella tromba dell'ascensore nel castello di Garlenda

sito ufficiale de La Stampa

CADE IN UN POZZETTO. GRAVE IL MUSICISTA AGOSTINO CELTI

clic per ingrandire

Garlenda - È precipitato per sei metri nella tromba dell’ascensore nel castello Costa Del Carretto, forse nel tentativo di cercare i servizi igienici. Il musicista milanese Agostino Guarino, in arte Agostino Celti, è ricoverato in gravi condizioni nel reparto Rianimazione dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Il cinquantunenne, residente del capoluogo lombardo, era atteso ieri sera da un concerto organizzato nel parco della fortezza dall’associazione Amici nell’arte. L’appuntamento di musica e poesia, intitolato «Dreams», avrebbe dovuto coinvolgere anche Maurizio Lanteri, Carla Marcelli e Maidè Aicaridi Baffo.
Gli organizzatori hanno però deciso di rinviarlo per lo shock causato dal grave incidente.
Intorno alle 18 di ieri, Agostino Guarino era impegnato nell’allestimento delle strumentazioni per il concerto serale. Il compositore si è allontanato dagli altri partecipanti all’evento e ha varcato una porta, probabilmente credendo di trovarsi all’ingresso del bagno. Purtroppo per l’artista, l’uscio era destinato a collegare la sala al vano ascensore, ancora da installare. Tradito dall’oscurità, il cinquantunenne si è accorto dell’assenza del montacarichi solo quando ha superato definitivamente la soglia.
Guarino è caduto nel vuoto, terminando il suo volo al pianterreno dell’edificio. Gli altri aderenti all’associazione Amici nell’arte si sono accorti dell’infortunio solo quando hanno sentito le urla di dolore del malcapitato. A Garlenda sono arrivati i vigili del fuoco e la Croce Bianca di Albenga. L’interprete milanese giaceva in un punto difficile da raggiungere per i soccorritori, cosciente ma impossibilitato a muoversi. I pompieri lo hanno fissato sulla barella spinale e lo hanno recuperato con l’aiuto di una corda. Il ferito ha riportato lesioni alle gambe, al bacino e alla schiena, anche se il rischio di danni spinali sembra essere scongiurato. I carabinieri di Villanova hanno subito avviato gli accertamenti per chiarire eventuali responsabilità penali nel ferimento.

Angelo Fresia
tratto da La Stampa del 21.08.2011 - Riviera Albenga - pagina 60


CADUTO NELLA TROMBA DELL'ASCENSORE. IL MUSICISTA AGOSTINO CELTI ANCORA IN RIANIMAZIONE

clic per ingrandire

Garlenda - Un’emorragia polmonare tiene in apprensione amici e familiari di Agostino Guarino, 51 anni, il musicista di Milano caduto sabato sera nella tromba dell’ascensore nel castello Costa Del Carretto. Il compositore è ricoverato in Rianimazione al Santa Corona di Pietra Ligure per ferite a schiena, gambe, bacino e torace.
La prognosi è riservata. Le condizioni del cinquantunenne sono stabili.
Guarino, in arte Agostino Celti, avrebbe dovuto esibirsi sul palco della fortezza con Maurizio Lanteri, Carla Marcelli e Maidè Aicaridi Baffo, nell’ambito di un concerto con letture di poesie, organizzato dall’associazione culturale Amici nell’arte. Intorno alle 18 di sabato, l’interprete ha varcato la porta destinata a condurre nel montacarichi, ancora in fase di realizzazione, ed è precipitato per circa sei metri.

Angelo Fresia
tratto da La Stampa del 22.08.2011 - Savona e provincia - pagina 50


altre testate

 


« precsucc »


versione senza grafica
versione pdf

  Spedisci ad un amico






Copyright © Pascal McLee 2000-2017. All Rights Reserved.
Amici nell Arte noprofit - C.F. 90034540097
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni