amarcord.amicinellarte.it
English Version Versione in Italiano 
Visitatori: 5.244.685
Giovedì, 13 Dicembre 2018


PRIMO PIANO

SOCI

GALLERIE PERSONALI

CALENDARIO

PRESS ROOM

LINKS

LOGIN
Ricorda Login 

CERCA NEL SITO

Ricerca avanzata > 



HUMOR'S CORNER

SEGNALA UN EVENTO

IN EVIDENZA


ISCRIVITI AL SITO

COME ASSOCIARSI

*PAYPAL*

CERCO / OFFRO

PRIVACY

AGGIORNAMENTO
15 Settembre 2017





EVENTI
2014

Viva la Vida! - la mostra


Mostra d'Arte Contemporanea

20 dicembre 2014 - 11 gennaio 2015 - Torre Civica - Albenga (SV)

rewind
“Viva la Vida” - 1954

 

logo del Circolo

“Viva la Vida! Frida Kahlo: il coraggio di vivere”
Mostra d’Arte Contemporanea
20 Dicembre 2014 / 11 Gennaio 2015
da martedì a domenica
dalle 16.00 alle 19.00

Torre Civica della Città di Albenga
Palazzo Vecchio del Comune

Albenga (SV)

 Descrizione

“Viva la Vida” sono le ultime parole che Frida Kahlo, artista messicana di fama internazionale, scrisse nel suo diario soltanto otto giorni prima di morire. Illustrano anche il titolo della mostra che il Circolo Artistico “Amici nell’Arte” ha organizzato nella Torre Civica in occasione del 60° anniversario della sua scomparsa, ricordando “il coraggio di vivere” dell’artista sudamericana.

Un gruppo di pittori internazionali degli “Amici nell’Arte” ha scelto Albenga, la rinomata “Città delle Torri”, per esibire il proprio lavoro ed onorare la grande Frida.

Saranno coinvolti anche i bambini ed i giovani delle Scuole di Albenga, poiché il coraggio, la tenacia e la forza di Frida Kahlo possano essere un esempio per le giovani generazioni. I loro elaborati grafici verranno esposti al pubblico insieme con quelli degli artisti.

Dal 20 dicembre 2014 all'11 gennaio 2015
Inaugurazione 20 dicembre 2014 - ore 17.00
presso la Torre Civica della Città di Albenga.

Parteciperanno gli artisti:

  • Carlos Carlè

  • Walter Accigliaro
  • Maidè Aicardi
  • Cesare Botto
  • Pietrina Cau
  • Mario Dabbene  
  • Marinella Franchi
  • Marilisa Giordano
  • Mario Mondino
  • Caterina Massa
  • Constantin Neacsu
  • Silvio Rosso
  • Carmen Spigno
  • Magda Tardon
  • Luisa Tinazzi
  • Vasile Tolan

 La mostra è allestita da Pierluigi Luise, Direttore artistico della ArtGallery GROUNDZERO » di Albenga.

 Programma

20 dicembre 2014 - sabato
  • 17.00
    “Viva la Vida!”
    Inaugurazione della Mostra d’Arte Contemporanea, con la partecipazione di Autorità e personaggi del mondo della Cultura e dello Spettacolo.

 Tematica

“Viva la vida!” è stato l’ultimo saluto di Frida alla vita, otto giorni prima di morire. Stava dipingendo il suo ultimo quadro, “in mezzo alle sue angurie cariche di quel rosso vivo sempre ricorrente nei suoi quadri.” In questa espressione è racchiusa la sua concezione della vita, basata sul coraggio, sulla gioia e sull’allegria, nonostante la tragica situazione in cui venne a trovarsi dopo il terribile incidente sull’autobus, mentre tornava da scuola, all’età di diciotto anni.

La sua spina dorsale fu fratturata in tre punti nella regione lombare, il bacino schiacciato, il piede destro spezzato, le pelvi rotte…

Un esempio del suo dolore è il quadro, “Henry Ford Hospital” o “Il letto volante” (1932, 30.5 x 38 cm) eseguito a Detroit.

In questo quadro si nota un letto ospedaliero in un paesaggio deserto e desolante: Frida è distesa nuda in una pozza di sangue, una grossa lacrima bianca scende dal viso, la sua mano tiene un filo-cordone rosso sangue da cui si diramano sei strane figure con al centro un feto, il bambino mai nato.

Questo quadro suscita dolore, solitudine e tristezza, ma l’artista riuscirà a superare anche questa mancanza di maternità trasferendo il suo amore sui bambini degli altri, sui nipoti e sui figli di Rivera e Lupe o sugli animali, come le scimmiette e i pappagalli.

Frida Kahlo subì trentadue operazioni e per l’intera vita soffrì di un dolore continuo e lacerante, ma nonostante ciò, affrontò la vita con quella allegria che ha sempre ostentato in pubblico per nascondere invece la tristezza e il dolore: trovò sempre dentro di sé forza indomabile che le permise di reagire a situazioni irrimediabili.

La pittura, l’arte messicana del popolo, primitiva e arcaica, fu per Frida lo strumento catartico per esprimere se stessa e la sua vita e al tempo stesso, mezzo per lenire la travagliata esistenza, che la costrinse per lunghi periodi all’immobilità forzata.

Dice di lei Diego Rivera, l’amore della sua vita: “... È la prima volta nella storia dell’arte che una donna esprime con totale sincerità, scarnificata e, potremmo dire, tranquillamente feroce, i fatti e particolari che riguardano esclusivamente la donna. La sua sincerità, che si potrebbe definire insieme molto tenera e crudele, la portò a dare di certi fatti la testimonianza più indiscutibile e sicura; é perciò che dipinse la sua stessa nascita, il suo allattamento, la sua crescita dentro la sua famiglia e le sue terribili sofferenze, e di ogni cosa senza permettersi mai la minima esagerazione né divergenza dai fatti precisi, mantenendosi realista e profonda, come lo è sempre il popolo messicano nella sua arte, compresi i casi in cui generalizza fatti e sentimenti, arrivando alla loro espressione cosmogonica ...”
Frida è per molti, forse tutti, un fulgido esempio di forza, dignità, coraggio e indomita fiducia nella vita, nonostante le avversità, le malattie, i dolori fisici e spirituali, di cui essa è pregna. Il suo esempio ci indica la via per affrontare la quotidianità pensando che ogni singolo giorno di vita è un dono.

Altri esempi di vite coraggiose e tenaci, come quella della nostra eroina, ci sono offerte non solo dalla Storia, ma anche dalla vita contemporanea, basti pensare a Giacomo Leopardi e Stephen Hawking, che pur con le loro enormi infermità fisiche, hanno creato opere di ingegno di interesse universale, fino a giungere ad Alex Zanardi, che in un incidente automobilistico perse entrambi gli arti inferiori, ma raccoglie ancor oggi successi durante numerose competizioni sportive ed ha sempre un sorriso ed una parola di conforto per tutti...

“Viva la Vida!”
rientra nell’ambito dei progetti artistico-culturali di interesse internazionale
del Circolo Artistico
“Amici nell’Arte” © 2001-2014
noprofit di Garlenda


Articoli correlati


Documenti allegati

 Viva la Vida! - Il Modulo di Manleva
 Viva la Vida! - Il Progetto artistico

 

« PrecSucc »


versione senza grafica
versione pdf





Copyright © Pascal McLee 2000-2017. All Rights Reserved.
Amici nell Arte noprofit - C.F. 90034540097
Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni